Si è verificato un errore nel gadget

Lhasa da Sola

I-pod in fondo alla pagina.





venerdì 3 dicembre 2010

L'ora di te

Martedì alla tea room ho capito che la mia liberazione
dalle cose e dalle persone è la rabbia.
Una rabbia sordaciecamuta.
Non dico sia una cosa corretta, ma ho ammesso di funzionare così.
L'ho capito, poi ho pagato il conto ed ho visto sul bancone
uno schizzo fatto di disegni geometrici e non,
i classici disegnini che fai quando sei al telefono.
Ho chiesto al gestore della tea room se potevo portare con me quei ghiribizzi,
come ricordo della serata e della sua soluzione.
Mi ha risposto di no, il disegno è incompleto,
dice.

2 commenti:

  1. La rabbia sfinisce, assorbe tute le energie e per un po' aquieta. Non risolve, certo, ma almeno si espellono un po' di scorie tossiche, ché il rischio è l'avvelenamento.

    Il disegno è sempre incompleto. Quando sarà finito non lo terremo neppure più come ricordo, finalmente avrà vita e senso proprio e non sarà più nostro.

    RispondiElimina
  2. La rabbia non è una cosa buona, fa sbagliare mira...

    RispondiElimina