Si è verificato un errore nel gadget

Lhasa da Sola

I-pod in fondo alla pagina.





lunedì 26 aprile 2010

Aprile la porta.

Clementine, tutto è invaso da una luce buona e lieve al contatto.
I capelli rimangono lisci, la pelle è morbida.
Sono sazia,vedi?
Ho le labbra di chi ha appena bevuto.
I piedi lasciano piccole orme, il cane riconosce ancora il mio odore.
Sono silente come chi ha dimenticato.
Ancora nuda come un sasso nudo.
La gioia dura e limpida della pazza smemorabile.

1 commento: