Si è verificato un errore nel gadget

Lhasa da Sola

I-pod in fondo alla pagina.





mercoledì 9 giugno 2010

Intravista

A vedermi di notte, sono sdraiata sempre sul fianco destro.

Prima di spegnere la luce, schiaccio il naso contro il poster che ho davanti, tutto bianco, tutto rosso, tutto aranciò.
Era appeso alto, in camera di Michele, poi lui si è sposato, la camera adolescenzialmente sua è diventata sala da pranzo, ed il poster è passato, basso, a me.
Ed io in questa locandina mi immagino la domenica pomeriggio,
non la ricordo mai, la ricordo sempre.
Con quei culi di elefanti, di donne, e Fellini che riprende.

Io, il film proprio non voglio vederlo.

1 commento:

  1. rido guardando i miei capelli "aranciò", osservando la mia camera "adolescenziale"... qui andiamo di grosse citazioni. io Gradisco, tu? lei?

    RispondiElimina